Zuckerberg su chi nega l’Olocausto: “Non va censurato”

19 luglio 2018 by in category Life Style, Web & Social with 0 and 0

Facebook difende il diritto degli utenti di sbagliare, anche quando si tratta di negare l’Olocausto. In occasione di un’intervista a Re/Code, Mark Zuckerberg affronta il tema dei contenuti controversi che permangono sul social, che a suo parere non vanno cancellati a meno che non si traducano in danni reali, fisici o in attacchi a persone. Le sue osservazioni hanno però scatenato grandi polemiche online.

Leggi il resto dell’articolo

© 2015 powered by netspot.it ~ creato da netspot.it

Top